Palestra d’impresa

 

#AccogliamoTalenti #PotenziamoIdee

 

Percorso di accompagnamento per aspiranti imprenditori a più fasi:

– Formazione: forniamo le principali conoscenze e abilità sul lavoro autonomo e l’attività d’impresa.

– Bilancio di Competenze: accompagniamo l’aspirante imprenditore nel processo di identificazione e riconoscimento delle competenze acquisite in contesti formali e informali.

– Coaching: facilitiamo l’individuazione delle opportunità e degli strumenti di auto impiego da parte del destinatario a partire dalle competenze individuate, sostenendone le motivazioni e le capacità creative.

Ricerca attiva del lavoro: accompagniamo l’utente nella creazione d’impresa, fornendogli tutti gli strumenti, le operazioni e le attenzioni necessarie per l’avvio dell’attività, in particolare per la ricerca di mercato e delle risorse economico-finanziarie.

– Laboratorio: simuliamo l’attività d’impresa.

 

DICONO GLI EX CORSISTI DELLE EDIZIONI PASSATE DI PALESTRA D’IMPRESA

Palestra d impresa é stata per me molto stimolante. Ho conosciuto tantissime persone interessanti e ho ampliato la mia rete di contatti. Mi ha lasciato una visione più ampia del lavoro in proprio, anche se per motivi familiari il mio progetto per ora é in standby, mi sento più tranquilla e pronta per quando sarà il momento di partire. Mi occupo di restyling di mobili e oggettistica per la casa, nonché di pitture su pareti e rinnovo di ambienti di casa. La mia é una passione maturata negli anni dopo vari corsi di disegno e pittura.” (Giulia Bonfà)

Palestra d’impresa: piccola scintilla che mi ha dato un po’ di coraggio. Esperienza davvero positiva. Abbiamo conosciuto diverse persone e c’era una buona collaborazione. Io son partito con una mia attività che avevo già in testa prima di cominciare Palestra e con Formaset sono rimasto in contatto. Ho aperto da gennaio 2014 la partita IVA. Sono un falegname e il mio progetto era restauro civile e navale e infatti sto facendo arredamenti navali sul civile. Sto facendo un arredamento in montagna in legno che si adatta all’acqua. E a Treviso lo sto facendo per un bagno. Eseguo restauri con certa criticità. Importo prodotti e materiali particolari.” (Luca Falcin)

Palestra d’impresa: un progetto interessante. Mi ha arricchito soprattutto di contatti ed ha consolidato alcuni concetti che avevo in testa. E’ stata una conferma. Il mio progetto personale è una nuova figura che cerco di presentare al mercato dei servizi, una sorta di personal service manager che segue la persona, l’utente o la piccola media impresa (in questo caso trattasi di facility manager) in attività che possono essere d’aiuto nello svolgimento della quotidianità o dei processi aziendali. Il mio obiettivo è quello di allargare il catalogo dei servizi alle persone, suggerendo il servizio più appropriato facendo da ponte tra l’utente, il cliente e l’erogatore. Sono un catalizzatore dei problemi degli utenti. Ricerco quindi utilizzatori, a cui possa interessare una figura così. Attualmente, mi sto concentrando sui servizi che mi concedono una certa redditività come telefonia, luce e gas e servizi per la casa. E nello stesso tempo mi sto allargando dal punto di vista strategico nella provincia di Padova e Riviera del Brenta mediante l’avvio di partnership.” (Riccardo Vittadello)

Palestra d’impresa: formativa. La gente che era collegata al team come i commercialisti, gli psicologi sono state per me tutte validissime. Avevo due progetti. Il primo era una città a rifiuti zero, cercando contatti con aziende per la gestione dei rifiuti. Un altro progetto è stato quello di creare un banco informazione all’interno del comune di Meolo per far trovare le informazione per le piccole e medie imprese. All’interno del corso per tutti quelli che hanno fatto il corso, ho cercato i finanziamenti e i criteri per i finanziamenti e per me è stato un input, una nuova spinta. Ho mantenuto ottimi rapporti all’interno del corso, nel tempo continuiamo a sentirci.” (Alessandra Balocchi)